Cliché in fotopolimero liquido

L’industria flessografica, con i progressi nella tecnologia di realizzazione del fotopolimero per la stampa packaging flessibile o di etichette flexo, presenta scelte variegate. È inevitabile fare qualche paragone tra le due principali possibilità disponibili per il materiale con cui viene prodotta la lastra.

Utilizzato quasi esclusivamente per la stampa su cartone ondulato, il fotopolimero liquido è un prodotto quasi completamente soppiantato dal cliché flexo inciso, che lo supera in fase di stampa, per versatilità di utilizzo e qualità nella riproduzione del grafismo.

L’adattabilità del fotopolimero liquido alle imperfezioni del cartone ondulato ha risolto parecchi problemi in questo settore.

Cliche-in-fotopolimero-liquido-bologna-san-lazzaro-di-savena

Il nostro reparto per la produzione di timbri e cliché in gomma è dotato di impianti che ci consentono velocità di esecuzione e tempestività nelle consegne.

Per il fotopolimero liquido standard utilizziamo un materiale unico di ottima qualità nella durezza di 25 shore prodotto da Mc Dermid nel formato di lastra 1200x1600mm.

Per ricevere maggiori informazioni in merito ai nostri servizi, contattateci. Operiamo in Italia e all’estero, soprattutto in Emilia Romagna tra Bologna, San Lazzaro di Savena, Modena e provincia.

Produzione-timbri-in-gomma-bologna
Impianti-stampa-san-lazzaro-di-savena
Luce-ultravioletta

Il processo del fotopolimero liquido

Il processo del fotopolimero liquido viene realizzato mettendo il negativo dell’immagine da incidere sull’unità di esposizione, coperta da un foglio trasparente, dopodiché un rullo diffonde una resina fotopolimerica liquida versata sopra al foglio di copertina trasparente.

Il liquido viene potenziato esponendo la base della lastra alla luce ultravioletta, indurendo il fotopolimero sul lato opposto. Aumentare o diminuire il tempo di esposizione varia la profondità di penetrazione delle radiazioni nel fotopolimero, mutando lo spessore definitivo del cliché. Una seconda esposizione alla luce UV, attraverso il negativo, indurisce il fotopolimero nelle aree immagine della lastra.

Le zone senza grafismi rimangono non impressionate, morbide e solubili. La lastra esposta viene rimossa dall’unità di esposizione e il film superficiale sfogliato dalla superficie e viene poi inviata ad un’unità di washout che ne rimuove gli scarti, lasciando in rilievo le zone di immagine esposte.

Contattateci per ricevere maggiori informazioni in merito ai nostri servizi. Operiamo in Italia e all’estero, soprattutto in Emilia Romagna tra Bologna, San Lazzaro di Savena, Modena e provincia.

Produzione-impianti-stampa-san-lazzaro-di-savena
Cliche-in-fotopolimero-liquido-bologna
Foglio-di-copertina-trasparente